Pubblicato il 14 Dicembre 2015

Dubbi e domande sull’hennè

Dubbi e domande sull’hennè

Le domande sull’hennè più frequenti.
Una sera, ero fuori a cena, quando mi arrivò su FB il messaggio di una ragazza che, terrorizzata, mi scriveva di aver applicato un hennè naturale ed essere diventata tutta verde in testa. E mi chiedeva aiuto e consigli per rimuovere quel colore… Da qui mi sono detta che forse valeva la pena, condividere con voi, alcune tra le domande sull’hennè più comuni. Chiaramente, se ne avete altre, inviatemele!

1) Con l’hennè mi diventano i capelli verdì?
Si, può capitare ma solo con hennè naturale (Lawsonia) in due casi: se l’hennè non è di prima qualità o contiene picramato( e non è il caso di Centifolia, Phitofilos etc) oppure se avete applicato in precedenza tinte o colpi di sole con acqua ossigenata od ammonica. In questi casi, consiglio sempre di aspettare almeno 3 mesi prima di passare all’hennè naturale e comunque di applicare prima la maschera detossinante.

2) L’hennè copre i capelli bianchi?
“Copre” non è il termine adatto. Colora i capelli bianchi, che comunque risulteranno più chiari rispetto al resto dei capelli, donando però un effetto molto più naturale alla chioma. Se si utilizza brou de noix, indigo od hennè nero, consiglio sempre di aggiungere un cucchiaio di hennè naturale e ripetere l’applicazione a tre giorni di distanza dalla prima, per poi passare  7 e poi ad ogni 3 settimane. Questo perché l’hennè tende comunque a sbiadire con il tempo.

3) Non ho mai colorato i miei capelli, perché dovrei usare l’hennè?
In questo caso parliamo di hennè neutro. Che non colora, ma rinforza i capelli. Rende i capelli più brillanti, purifica il cuoio capelluto ed è un trattamento riparatore per capelli deboli e spezzati. Quindi la domanda è perché non usi l’hennè neutro, visto che non colori i tuoi capelli?

4) Preparare l’hennè è difficile?
No, assolutamente. Se posso farlo io puoi farlo anche tu. Ti serve solo tempo, pazienza, un cucchiaio di legno ed acqua calda. L’hennè neutro lo applichi subito, gli altri hennè, vanno lasciati a riposo fino a tre ore ed in posa in testa almeno due ore. E poi, man mano che lo prepari, diventi più esperta. Ricorda che, se il tuo mix contiene lawsonia, più lo lasci riposare prima di applicarlo, più il rosso sarà visibile.

5) Mi sono sempre tinta i capelli con le tinte chimiche,  posso fare l’hennè?
Si. Tendendo però presente sempre il fatto che, se vuoi usare lawsonia, devi comunque aspettare 3 mesi per una migliore presa e resa dell’hennè.

6) Ho preparato all’hennè ma si sbriciola tutto in testa. Oppure ho applicato l’hennè ma mi si è seccato troppo in testa e non riesco più a toglierlo.
In entrambi i casi, l’hennè o non è di prima qualità o non l’hai miscelato correttamente. Nel secondo caso, non preoccuparti: prepara la vasca od una bacinella con dell’acqua calda ed immergi solo la testa. Succede anche a me quando passo il phon senza aver messo la pellicola. Ma poi vien via tutto.

7) Ho i capelli scuri posso diventare “bionda” utilizzando l’hennè?
Eh..purtroppo no. Puoi  donare riflessi più chiari (solo in caso di capelli castani, rossi, biondi), ma non puoi diventare bionda.

8) Perchè il colore ottenuto non è come quello della foto, pur avendo applicato il mix che mi avete consigliato?
E’ normale. Difficilmente persone diverse, con capelli diversi, avranno lo stesso risultato, pur applicando lo stesso identico mix. Ogni capello reagisce in maniera differente .Con l’hennè  bisogna sperimentare (testando magari su una ciocca) e provare mix diversi fino a che non si ottiene il risultato desiderato. E’ il bello delle erbe tintorie!

9) L’hennè può essere utilizzato in gravidanza?
Si hennè o mix di qualità come quelli di Centifolia, Phitofilos, Jana, Tea Natura, Sacch Organics etc è in assoluto sicurissimo in gravidanza ed inoltre, trattandosi di una vera e propria elisir di bellezza per i capelli, li renderà più belli, sani e forti.

10) Anche l’uomo può applicare l’hennè?
E perché no? Anzi, l’utilizzo dell’hennè per mascherare i capelli bianchi, rende, la chioma maschile, molto naturale e bella.

11) Cosa devo fare se, applicato, il colore dell’hennè non mi piace?
Nel caso dell’hennè naturale, consiglio sempre di aspettare 3 giorni prima di vedere il risultato definitivo. Poi dipende. Se il colore è troppo chiaro, basta applicarlo di nuovo, anche subito, aggiungendo una pianta (come brou de noix od indigo) per scurire un pelo; se è troppo scuro o se proprio non piace, la nostra maschera detossinante aiuta a scaricare il colore.

12) Dopo aver applicato l’hennè, i capelli prudono. Come mai?
Probabilmente non l’hai risciacquato bene (succede a volte quando le polveri sono molto fini). Basta rilavare i capelli con abbondante acqua.

13) Con l’hennè i capelli mi sono diventati molto secchi.
Prova ad aggiungere una noce di balsamo al tuo preparato, oppure, quando lavi l’hennè utilizza shampoo delicato con balsamo o maschera capelli.

14) Quanto tempo devo tenere l’hennè in testa?
Anche qui varia dai tuoi capelli, dalla miscela, dal risultato che si vuole ottenere. Io ad esempio con l’hennè naurale, non ho mai superato le 3 ore. A volte metto la pellicola, a volte lo lascio asciugare alla luce del sole, a volte passo un pò il phon per farlo “prendere” prima. Ognuno ha il suo metodo e tu troverai presto il tuo.

Trovi l’hennè Centifolia, Phitofilos, ed Erbe di Janas in bottega.

Ancora domande sull’hennè? Scrivimi ad info@vecchiabottega.it oppure…corri a sperimentare il tuo hennè!!!

Tutti gli Henné e i mix vegetali che trovi su vecchiabottega.it, NON contengono picramati, additivi, coloranti sintetici o altri ingredienti dannosi, ma solo henné e/o erbe tintorie.
ll risultato dell’henné varia da capello a capello e trattamenti decoloranti, tinte chimiche o permanenti possono influire sul risultato. Pertanto consigliamo di fare una prova preliminare su una ciocca nascosta o su un ciuffo di capelli che si può raccogliere dalla spazzola, prima di procedere con un’applicazione su tutta la chioma.

 

Newsletter