Pubblicato il 20 Aprile 2016

Scegliere il pennello giusto per il make-up

Scegliere il pennello giusto per il make-up

Esistono davvero tantissimi tipi di pennelli per il trucco, ognuno con una caratteristica ben precisa, e altri, invece, che possono essere utilizzati per più di uno scopo. Qui di seguito ti presento i pennelli per il trucco che devi assolutamente conoscere e che sono fondamentali per una perfetta riuscita del tuo make up!

Pennelli Kabuki
I pennelli kabuki hanno solitamente taglio piatto che può essere anche inclinato e serve per raggiungere le zone difficili del viso. Non usarlo con le formule waterproof (che richiedono la spugnetta), rovinerebbero le setole.

Pennelli a ventaglio
I pennelli a ventaglio si presentano con setole molto lunghe e disposte proprio come se formassero un ventaglio. Si usano solitamente alla fine del trucco, perché con qualche colpo di pennello a ventaglio, piccolo e deciso, si è sicure di poter rimuovere eccessi di cipria, fard, fondotinta o terra.

Pennelli a lingua di gatto
Con questo tipo di pennelli per il trucco applichi prodotti in crema, fluidi e in stick. Prima ne stendi un po’ sul centro del viso, e poi sfumi il tutto con il pennello a lingua di gatto. Esistono diversi tipi di pennelli a lingua di gatto, suddivisibili a seconda delle dimensioni: quello più grande serve essenzialmente per applicare il fondotinta, mentre quelli più piccoli sono ideali per l’applicazione del correttore, dell’ombretto o del rossetto. ideali per coprire macchie brufoletti e nascondere le occhiaie. Più il pennello è piccolo e meglio riesce ad arrivare in punti più difficili da raggiungere con un pennello grande, come ad esempio l’angolo interno dell’occhio e le labbra.

Pennelli grandi e tondi
Sono i pennelli da trucco per eccellenza, dalla classica forma arrotondata, molto pratici e morbidi. Si usano quelli più grandi e con setole fitte per applicare fondotinta compatti e minerali.
I tipi di pennelli dalle setole più diradate, invece, sono utili quando ci serve applicare un prodotto in maniera leggera e non vogliamo che si ammassi troppo colore tutto in un unico punto: quindi sono l’ideale per blush, ciprie e terre.

Pennello obliquo
Il suo particolare taglio angolato ti permette di applicare il fard in modo più preciso, seguendo perfettamente le curve del viso ed i lineamenti. Stai attenta però, perché di solito i pennelli obliqui hanno setole abbastanza fitte e quando applichi il fard disegnano una pennellata abbastanza netta: per questo è sempre meglio picchiettare delicatamente il pennello sul viso e non prelevare mai troppo prodotto.
Inoltre è l’ideale per realizzare un contouring per correggere i lineamenti, cioè per contornare il viso con giochi di luci ed ombre. La punta di questo tipo di pennello va rivolta sempre verso l’alto.

Pennelli piccoli e morbidi
Anche in questo caso ne esistono di diverse tipologie e grandezze, a seconda della parte dell’occhio a cui sono destinati.
I pennelli da trucco più piccoli è piatti sono ideali per applicare l’ombretto, sia esso compatto, in polvere o in crema. Mentre quelli appena più grandi e tondi sono utili per creare soffici sfumature.

Pennello sottile
Il pennellino sottile è dotato di una punta molto fine: ti aiuta a stendere gli eyeliner, a creare sfumature di precisione sugli occhi, come ad esempio quelle sotto le ciglia inferiori. Il pennello che vedi ritratto a sinistra puoi utilizzarlo anche per fare piccoli ritocchi al rossetto, quando vuoi sistemare i bordi del contorno labbra.
Il pennello piatto a destra, invece, si chiama Push Eye Brush ed è stato appositamente studiato per essere picchiettato lungo la palpebra superiore per creare una riga di eyeliner sottile e precisa.

Pennello angolato per occhi e sopracciglia
La precisione del suo taglio obliquo e la durezza delle sue setole lo rende indispensabile nel trucco delle sopracciglia, perché ti aiuta a disegnare delle geometrie perfette, ad esempio quando vogliamo ricreare una bella forma ad ali di gabbiano.
Ma possiamo utilizzare questo tipo di pennello anche per gli occhi, se ci piace avere una riga precisa alla fine dell’occhio, ottenuta tirando la matita o l’eyeliner verso l’esterno, per creare una codina.

Pennelli piatti
Come accennato in precedenza, le dimensioni dei pennelli piatti sono abbastanza ridotte, perché si devono adattare all’area delle labbra, e risultare il più precisi possibile. Le setole non sono affatto morbide, ma anzi compatte e tese per aiutare al massimo la stesura.
Si usano al momento di stendere il rossetto oppure il gloss, per un risultato più professionale.

Su vecchiabottega.it trovi una selezione di pennelli ecologici per il tuo makeup, come quelli di Liquidflora, puroBio, BoHo Cosmetics

Newsletter