Cofanetto Coffee Gift Box Florisens

Incenso giapponese vegetale in elegante barattolino di Florisens. Ideale per avvicinarsi all'uso dell'incenso o come regalo. Cofanetto degustazione o regalo 80 bastoncini (diametro 5,5 x L 8,5cm.) da 15min. ed un porta-incenso in marmo nero.

Solo 1 rimasti

Disponibile: SI

9,90 €

Spedizione Veloce e Gratuita per ordini superiori a 29,90 €

Campioncini Omaggio per ogni ordine superiore a 15,00 €

Pagamenti Sicuri con Carte di Credito, Paypal, Contrassegno, Poste Pay e Bonifico Anticipato

 

 

Descrizione prodotto

Dettagli

Cofanetto degustazione o regalo 80 bastoncini (diametro 5,5 x L 8,5cm.) da 15min. ed un porta-incenso in marmo nero.

Incenso giapponese vegetale in elegante barattolino. Ideale per avvicinarsi all'uso dell'incenso o come regalo.

L'INCENSO GIAPPONESE
In Giappone, più di quindici secoli di tradizione hanno fatto dell'uso degli incensi in ogni occasione della vita quotidiana una vera arte del vivere. La conoscenza ed il gusto per essi, hanno portato i giapponesi ai vertici dell'universo raffinato del ko-do, la via degli incensi, considerata espressione di sensibilità e di raffinatezza quando si tratta di profumare la casa per ricevere un invitato e rendere l'ambiente più accogliente.

Gli incensi giapponesi, espressione perfetta della cultura olfattiva di un popolo e del "savoir-faire" secolare delle "case d'incensi", si presentano sotto diverse forme: bastoncini, coni, palline, spirali e altre ancora. I diversi ingredienti: polveri di legno, di piante e di spezie, oli essenziali, sono assemblati mescolandoli con un colloide vegetale ed acqua. Il composto cos' ottenuto è pressato nelle filiere. I bastoncini sono poi tagliati, fatti seccare e confezionati. Gran parte degli incensi è confezionata a mano nell'isola di Awaji al largo di Kobe, dove il clima è particolarmente adatto alla loro produzione.

Tre legni preziosi hanno parte importante nella composizione degli incensi giapponesi d'alta gamma:

- Legno di agar Aquilaria agallocha.

Chiamato anche jinkoh, è l'ingrediente piu nobile e prezioso utilizzato nella produzione degli incensi giapponesi. Non è il legno stesso ad essere utilizzato ma la reazione della sua parte più ricca di linfa ad un fungo parassita.

Il Jinkoh sviluppa un profumo meraviglioso. Si trova in India, Bhoutan, Myanmar, Malesia, Laos, Vietnam e Tailandia. Lo si utilizza cos' com'è, in pezzetti che si devono riscaldare per farne esalare l'aroma, oppure incorporato nei bastoncini.

E' ricercato in tutto l'estremo Oriente e nel mondo musulmano (Emirati arabi, Arabia saudita, etc.)

Questo legno prezioso fa parte delle piante soggette a pressione ecologica citate nella Convenzione di Washington (CITES). Piu precisamente, il suo commercio è strettamente regolamentato. Allo scopo di garantire delle fonti che non partecipano a questa pressione, i nostri incensi al legno di agar sono importati con un passaporto CITES. In altri incensi, abbiamo sostituito questo materiale con degli ingredienti di sostituzione.

- Legno di sandalo Santalum album.

Il sandalo indiano viene attualmente sfruttato in maniera eccessiva e non è adeguatamente protetto dalle autorità indiane. Noi privilegiamo per le nostre fabbricazioni il sandalo dell'ovest australiano, dove il numero di alberi è in crescita.

- Legno di tabu Cercidiphyllum japonicum.

La corteccia di questo albero giapponese serve da legante inerte e inodore per la preparazione dei bastoncini di alta qualità.

Altri componenti utilizzati:

La corteccia dell'albero della cannella, un sempreverde originario dell'isola di Ceylon, di Giava e delle Antille. La gaggia, buccia secca di teneri germogli di una specie di alloro che si trova nel nord di Myanmar. La mirra, resina di un arbusto originario dell'Africa e dell'Arabia. L'anice stellato. I chiodi di garofano (Syzygium aromaticum).

Si possono anche trovare alcuni estratti di piante: semi di Hibiscus abelmoschus, radici di nardostachys jatamansi, fiori di Carduus nutans e Mimulus abelmoschus. Altri ingredienti quali il benzoino che è una resina estratta dallo Styrax benjoin, il patchouli che è una specie di menta originaria dell'est dell'India, la resina dell'albero della canfora del Borneo, la resina di Bowelia carteri o olibano o incenso della Bibbia ( Etiopia, Somalia), l'eucalipto da cui si estrae la canfora.

Alcune piante sono specifiche per gli incensi giapponesi come l'Haisokoh (Agastache rugoa, radice di una pianta del sud

della Cina) - Kansho (Nardostachys jatamansi, rizoma di una pianta dell'est dell'India) - Rei ryokoh (Coumarouna odorata, menta dell'Asia centrale) - Daioh (Rheum officinale, radice di una pianta del Tibet).

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

CertificazioniCruelty Free, One Voice
BrandAromandise
AvvertenzeLe informazioni contenute in questo articolo non intendono fornire suggerimenti per diagnosi o trattamento e cura di malattie. In questi casi consultare sempre il proprio medico. Le immagini contenute e le descrizioni, pur riferendosi al prodotto in vendita, sono puramente indicative. Trattandosi di prodotti artigianali, naturali e biologici, possono leggermente variare nella forma, nel colore, nell'odore e nell'INCI

Recensioni

Scrivi la tua recensione

Ogni utente registrato può scrivere una recensione. Per favore, accedi o registrati